Hands On by Joseph Joseph
Design in Cucina: l’Insalatiera con le Posate Integrate
12 aprile 2010
Olio Extravergine di Oliva
Olio Extravergine di Oliva per il Benessere e la Bellezza
14 aprile 2010
Mostra tutto
carciofini sott'olio

Preparazione: 2h + 15 minuti di cottura

Difficoltà: 

carciofini sott'olio

Ottimi come antipasto, accompagnano piacevolmente carni, formaggi e salumi.

Il periodo migliore per fare i carciofini sott’olio è da Marzo a Maggio, perchè in questi mesi il carciofo è di stagione.

Ingredienti:

  • 30 carciofi piccoli e senza spine (“mammole”)
  • 500 ml di aceto di vino bianco
  • 500 ml di acqua
  • 3 cucchiaini di sale
  • 1500 ml di olio extravergine di oliva
  • 3 spicchi di aglio
  • 3 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 20 grani di pepe
  • 1 e 1/2 limone, il succo
  • acqua fredda q.b.

Preparazione:

_ Versare il succo di limone e acqua fredda in una ciotola fino a riempirla.

_ Pulire i carciofini eliminando le foglie esterne più dure e tagliare le estremità così da lasciarne solo il cuore. Porli nella ciotola dell’acqua e limone man mano che sono pronti.

_ Versare in una pentola l’acqua, l’aceto e il sale e portare a bollore. Aggiungere i carciofi ben scolati e cuocere per circa 5 minuti.

_ Poi scolarli bene e sistemarli a testa in giù su un canovaccio, lasciarli asciugare per un pò.

_ Sistemare i carciofi in vasi sterilizzati, alternando con gli spicchi di aglio tagliati a metà, le foglie di alloro, il rosmarino e i grani di pepe.

_ Riempire il vaso con olio extravergine di oliva, facendo ogni tanto una pressione verso il basso con una forchetta per eliminare le bolle d’aria.

_ Chiudere ermeticamente i vasi e porli in dispensa al buio per circa un mese prima dell’utilizzo.

Sterilizzazione dei Vasetti

La sterilizzazione delle verdure sott’olio consiste nel portare a ebollizione per tre volte, a distanza di 24 ore l’una dall’altra, i vasetti pieni avvolti in una tela in modo che non si crepino. Lasciali bollire per circa 45 minuti e togli i vasetti dalla pentola solo quando l’acqua si sarà raffreddata. In questo modo i microrganismi e le eventuali spore presenti nella conserva verranno debellati in modo sicuro e il prodotto può essere consumato anche dopo diversi mesi dalla preparazione.

9 Comments

  1. Annamaria Sorrentino scrive:

    buonissimi sono la mia passione, proverò baci!

  2. Federica scrive:

    Brava Tizzy, ottima idea!!!!! Provero’ sicuramente a farli!!!!!! Baci

  3. Tiziana scrive:

    Ciao Federica!
    mi fa piacere che l’idea ti sia piaciuta! …. resteremo in attesa di assaggiare i tuoi carciofini :-)

  4. Tiziana scrive:

    Ciao Annamaria!
    facci sapere com’è andata e se vuoi siamo disposti a provare quelli che hai fatto tu!!! :)

  5. Luisao scrive:

    Mamma mia quante buone ricette…. magari avere il tempo per poterli fare…. un saluto e continua cosi
    Luisao

  6. Tiziana scrive:

    Ciao Luisao!
    grazie per la visita, un abbraccio
    Tiziana

  7. Angelo scrive:

    Mmmm! Da provare sicuramente! Chi si offre ner prepararmeli?? :-)

  8. angela scrive:

    cara tizzi ho trovato i carciofini al mercato,li ho scelti,li ho comprati,preparati,conservati e poi mangiati!!! sono una delizia.

  9. Tiziana scrive:

    Ciao Angela!
    mi fa piacere che i carciofini ti siano piaciuti, immagino siano andati a ruba! :)
    Buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *