Preparazione: 10 minuti + 35 minuti di cottura

Difficoltà:

Ecco un dolce che ben si addice al clima mite di questi giorni, che risveglia i sensi, che ci porta nei campi verdi dove cresce il fiore che simboleggia la primavera: la margherita.

Questa torta deve il suo nome alla forma che assume quando viene servita e  tagliata a fette radiali: grazie allo zucchero a velo spolverato in superficie e alla colorazione gialla dell’interno,  ogni fetta assomiglia al petalo di una margherita.

La ricetta che ti suggerisco è garanzia di successo, in quanto a prepararla in questo modo è Zia Nani, un’ottima pasticcera, bravissima soprattutto nelle decorazioni e poi si sa… in fatto di dolci le zie ne sanno sempre qualcosa in più!

Ingredienti:

  • 100 grammi di farina “00”
  • 100 grammi di fecola di patate
  • 3 uova
  • 125 grammi di burro
  • 60 ml di latte
  • 150 grammi di zucchero semolato
  • Zucchero a velo q.b.
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina o 1 fialetta dell’essenza che preferisci
  • un pizzico di sale

Preparazione:

_ Sbatti i tuorli con lo zucchero e aggiungi con molta delicatezza il burro ammorbidito.

_ Unisci le farine setacciate assieme, il sale, il latte e l’aroma che hai scelto.

_ Aggiungi il lievito, poi monta a neve ferma gli albumi e uniscili al composto, mescola bene il tutto.

_ Versa in una teglia imburrata ed infarinata di circa 24 cm di diametro e cuoci in forno preriscaldato (statico) a 180° per 35 minuti circa, finché la torta non si sarà staccata dalle pareti della teglia.

I consigli di Zia Nani:

Terminato il tempo di cottura lascia la torta ancora per 5 minuti nel forno spento, così che non perda il suo volume a contatto con l’aria più fresca. Sformala con cura su una grata per dolci e spolvera con tanto zucchero a velo, dopodichè non ti resta che mangiarla!

Curiosità:

La torta Margherita, in origine, era un dolce classico delle feste, almeno fino all’avvento dei moderni dolci come il panettone e la colomba. In molte famiglie era usanza scambiarsi questo dolce in occasione delle festività.

Il segreto della pasta soffice è la lavorazione delle uova:  è importante, quindi, montare a neve fermissima gli albumi e lavorare bene i tuorli con lo zucchero, oltre alla cottura che deve essere controllata a vista.

8 Comments

  1. […] Link articolo originale: : Le Ricette di zia Nani: La Torta Margherita | Doki Cucina […]

  2. Giacomino scrive:

    Ciao Tiziana,
    volevo ringraziare te e Zia Nani perchè mi avete dato un’ottima idea per il mio onomastico (che arrivarà a breve). In uffico per festeggiare con i miei colleghi potrei portare la torta margherita e/o quella con variante al cioccolato…e sono certo che farò un figurone!!!! ;-)
    Saluti a tutti.

  3. Tiziana scrive:

    Buongiorno Giacomino!
    mi fa piacere averti dato un’idea per il tuo onomastico, e vedo che te ne intendi, anche la variante al cioccolato è buonissima! :)
    Tanti auguri!!!

  4. Annamaria Sorrentino scrive:

    sicuramente buonissima ciao Tiziana :-)

  5. Tiziana scrive:

    Ciao Annamaria!!:)
    ben tornata, a presto
    Tiziana

  6. Luigi scrive:

    Ottima ricetta!!! ho girato la ricetta ad un mio collega per farla portare in ufficio per il suo onomastico ed era buonissima…… mi sa che la devo girare anche alla mia girl per farle fare un buon dolce

  7. Tiziana scrive:

    Buongiorno Luigi!
    ma per caso il tuo collega lo conosciamo? ;-)
    sono sicurissima che la tua girl con i consigli di Zia Nani farà un ottima torta Margherita!! :-)
    A presto, Tiziana

  8. marika scrive:

    Ottima veramente un successo grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *