A Matter of Taste by Fulvio Bonavia
A Matter of Taste, la Fotografia Incontra il Gusto “alla Moda”
3 luglio 2010
Fotografia by Rob White
Le Fotografie Astratte di Rob White
5 luglio 2010
Mostra tutto
pasta

pasta

La pasta a Napoli è  considerata come una Regina al punto che, quando si parla di lei, si entra in Accademia: ogni piccolo dettaglio diventa importante e significativo.

Ecco le varietà di pasta napoletana più famose che l’hanno resa celebre nel mondo.

paccheriI Paccheri

Nella tradizione culinaria partenopea i Paccheri erano considerati la “pasta dei poveri” perché ne bastavano pochi per riempire il piatto. In dialetto “pacchero” vuol dire “schiaffo” ed è per questo motivo che a Napoli vengono anche chiamati “Schiaffoni”.

rigatoniI Rigatoni

Questo tipo di pasta ha una lavorazione accurata, in quanto necessita di una trafilatura in bronzo e una lenta essiccazione. La loro forma accoglie il condimento restando “al dente” perché resiste alle temperature elevate. Per questa ragione, sono ottimi anche nei pasticci al forno.

pennoniI Pennoni

Questa pasta somiglia alle penne d’oca utilizzate anticamente per la scrittura. Le sue caratteristiche sono il taglio diagonale praticato alle estremità e la forma tubolare appuntita. 

le candeleLe Candele

Formato di pasta antico che, tuttora, ha il colore e il lungo formato caratteristico come quella che un tempo si vendeva sfusa nei negozi alimentari. 

 

conchiglioniI Conchiglioni

Sono uno dei formati più caratteristici dell’arte pastaia napoletana. Le dimensioni generose e la superficie ruvida ne fanno il complemento ideale per sughi ricchi e corposi. 

fusilloniI Fusilloni

Sono la base ideale per preparare ricette semplici. Il termine “fusillone” era utilizzato dai vecchi pastai della costiera amalfitana e sorrentina che chiamavano così questo curioso formato di pasta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *