Risotto alla vaniglia
Risotto Cremoso alla Vaniglia
24 settembre 2013
Ricette di Halloween
3 Snack Disgustosi Perfetti per un Party di Halloween
25 ottobre 2013
Mostra tutto
Come mangiare il sushi

Mi piace prepararlo, mi piace mangiarlo e mi piace anche conoscerlo meglio: da vera appassionata di sushi ho sempre voglia di imparare nuove informazioni a proposito di questo delizioso cibo a base di riso e pesce, tipico della cucina orientale.

Quando mi sono imbattuta nelle istruzioni per mangiare il sushi nella maniera più corretta sono stata immediatamente conquistata dai consigli intelligenti di questa piccola guida: è ottima per chi si avvicina al sushi per la prima volta ed è adatta anche agli appassionati del sushi, che probabilmente non sono a conoscenza di queste 5 dritte per gustarsi il sushi al meglio.

1. Mangia il Sushi in un Ordine Preciso per Massimizzarne il Sapore

Ho sempre pensato che non ci fosse un ordine preciso per mangiare il sushi, ma a quanto pare è importante prestare attenzione a quale pesce si consuma per primo. Non si tratta di una gerarchia fiscale, ma è tutta una questione di gusto: sarebbe bene iniziare a mangiare il pesce che ha il sapore più leggero, fino ad arrivare a quello con il gusto più forte. In questo modo le papille gustative possono cogliere appieno anche il sapore del pesce meno grasso senza che questo sia coperto da altri sapori, per poi arrivare ai gusti più intensi alla fine.

L’ordine ideale? Prima il pesce bianco, poi il pesce argentato, poi il rosso acceso, poi il salmone e le uova di pesce. Per ultimo arriva il pesce più grasso (di solito è la parte grassa del tonno) e infine si passa al sushi con la frittata, che simboleggia il dessert, mentre i piccoli rolls sono un segno tradizionale della conclusione del pasto.

Se in Oriente l’ordinazione è conclusa con i rolls, in Occidente possiamo chiudere un occhio su questo comportamento dettato dalla cultura e focalizzarci invece sul tipo di pesce e sulle dritte utili per affrontare il nostro sushi facendo un favore al sapore.

2. Non Strofinare le Bacchette Tra di Loro

Sapevi che è molto importante non strofinare le bacchette fra di loro per evitare di offendere il personale Giapponese del ristorante? Strofinando le bacchette dopo averle spezzate si sta comunicando allo chef che gli utensili del ristorante sono a buon mercato e di poco valore. Meglio evitare, dunque, anche se lo si fa senza malizia con l’unico scopo di levigarle.

3. Come Intingere il Sushi nella Salsa di Soia

La maniera corretta di intingere il sushi nella salsa di soia si allontana dal metodo utilizzato dalla maggioranza degli Italiani. Nella ciotola con lo shoyu, infatti, non va intinta la parte del riso ma la parte del pesce: bisogna infatti prendere il sushi con le bacchette, girarlo su un lato e poi intingere nella soia soltanto la parte del pesce.

I Giapponesi fanno un uso parsimonioso della salsa di sushi perché non vogliono che il sapore del pesce sia coperto da quello salato della salsa di soia. Un altro consiglio interessante? Se non riesci a usare le bacchette metti via la forchetta e usa le mani: è questa la maniera in cui viene mangiato il sushi in Giappone.

4. Come Mangiare lo Zenzero Gari (e Perché)

Lo zenzero Gari viene mangiato per spezzare il gusto dei vari tipi di sushi e preparare il palato al pesce successivo. Va quindi mangiato tra un tipo di sushi e l’altro, in moderazione, per pulire la bocca. Molti non lo sanno e lo mangiano a fatica a fine pasto, eppure è possibile apprezzare lo zenzero Gari per questa sua proprietà purificante da non sottovalutare.

5. Spegnere il Bruciore del Wasabi

Hai messo troppo wasabi nella salsa di soia e hai la bocca in fiamme? Prova questo utilissimo trucco: smetti di respirare con la bocca e inizia a respirare molto rapidamente con il naso. Il bruciore svanirà in pochi secondi.

Altri consigli utili da usare al ristorante Giapponese? Se ordini una zuppa sei libero di berla direttamente dalla ciotola, perché in Giappone si usa fare così e nessuno si scandalizza. Ricorda anche che il sushi è buono e salutare, ma solo se è formato unicamente da riso, alghe e pesce: quando gli ingredienti fritti sono i protagonisti, è ovvio che il sushi perda la sua etichetta di cibo sano.

Infine, è importante dire che questi sono tutti suggerimenti molto utili, ma non c’è un modo sbagliato di mangiare il sushi: l’importante è goderselo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *