Preparazione: 30 minuti

Difficoltà:Ricetta di media difficoltà

Il pesto alla genovese è un vero classico della cucina tradizionale italiana. Composto da basilico fresco, pinoli, parmigiano, aglio e olio extravergine di oliva, il pesto è un condimento perfetto per la pasta (classico con le trenette, le trofie o gli spaghetti) ed è davvero gustoso.

Al supermercato è facile trovare confezioni di pesto pronto, in barattolo o fresche: ma perché non provare a farselo da soli, in casa, con ingredienti genuini? Il risultato sarà molto superiore rispetto al pesto acquistato e il palato apprezzerà. Per di più, la preparazione del pesto è davvero semplice.

Ingredienti:

  • 150 grammi di foglie di basilico fresco
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato
  • 200 ml di olio extravergine di oliva
  • 40 grammi di pinoli
  • 2 spicchi d’aglio fresco
  • pochi grani di sale grosso

Procedimento:

_ Secondo la ricetta originale, il pesto si fa con l’uso di un mortaio e di un pestello in legno lavorando il tutto rigorosamente a temperatura ambiente. Per prima cosa lava le foglie di basilico con acqua fresca e mettile ad asciugare su un canovaccio.

_ Inserisci nel mortaio l’aglio sbucciato e privato del cuore e i pochi grani di sale grosso, poi aggiungi metà delle foglie di basilico e inizia a pestare gli ingredienti con un delicato movimento rotatorio (è tutta una questione di rotazione del polso).

_ Dopo qualche minuto aggiungi anche il resto del basilico e continua a pestare con dolcezza fino a quando le foglie di basilico non avranno rilasciato il loro liquido verde. A questo punto aggiungi i pinoli e continua a pestare, inclinando il mortaio.

_ Dopo aver lavorato i pinoli unisci il parmigiano grattugiato continuando con il movimento rotatorio, e appena avrai ottenuto un composto abbastanza triturato, aggiungi piano piano anche l’olio di oliva per rendere il pesto omogeneo e cremoso.

_ Il tuo pesto è pronto: potrai aggiungerlo a freddo alle preparazioni. Se vuoi puoi usare un frullatore al posto del mortaio, in quel caso dovrai semplicemente versare tutti gli ingredienti all’interno e poi frullarli. Ad ogni modo, la resa è sicuramente migliore con il mortaio.

3 Comments

  1. Fabio scrive:

    Se..inserite nel titolo pesto originale genovese almeno mettete gli ingredienti giusti della tradizione:
    Basilico di Prà (giovane)
    Pinoli di pisa
    Aglio di Vessalico
    Parm. Reggiano mesi
    Pecorino Sardo Gavoi
    Olio e.v.o. di arma di Taggia e sale grosso

    …lasciamo perdere alcuni errori della lavorazione…..

  2. gaetano scrive:

    Provo a farlo.Saluti

  3. Paola scrive:

    Buonissimo altroché il frullatore
    Provate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *