Crostata di Frutta Light

Tempo di preparazione: 10 minuti + 20 minuti di cottura

Difficoltà: Ricetta di facile esecuzione

Crostata di frutta

Ecco la ricetta di una crostata primaverile e leggera, composta principalmente da yogurt e frutta fresca. In questa crostata non c’è la crema pasticcera, quindi è decisamente light.

Per preparare la crostata scegliete la frutta che preferite, optando per quella di stagione, in modo da ottenere una torta più gustosa e molto colorata.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 grammi di farina
  • 125 grammi di yogurt magro bianco
  • 10 grammi di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 10 grammi di burro di soia
  • 1 pizzico di sale
  • gelatina di frutta
  • frutta tipo kiwi, ananas, fragole, ciliegie q.b.

Preparazione:

_Metti in una ciotola la farina, poi aggiungi il lievito, lo zucchero e il sale. Dai una mescolata veloce e unisci lo yogurt al composto. Mescola bene con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un impasto omogeneo e denso, se necessario aggiungi un po’ d’acqua per ottenere la consistenza desiderata.

_Imburra e infarina una teglia rotonda. Versa l’impasto nella teglia e fallo cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti.

_Nel frattempo, lava e affetta la frutta scelta; quando la pasta è cotta, tira fuori la teglia dal forno e disponi la frutta seguendo la tua fantasia. Infine, spennella il tutto con la gelatina. Lascia la torta in frigo per un’ora circa e poi servila.

Vino biancoVino consigliato: il gusto dolce e fresco della crostata alla frutta va esaltato scegliendo un vino bianco particolare. Quest’ultimo deve essere dolce per armonizzarsi con la pasta della torta, ma allo stesso tempo ha bisogno di un retrogusto fresco che si abbini alla frutta. Ottimo un Moscato d’Asti o un Erbaluce di Caluso, entrambi dolci e fruttati, con un sapore vellutato.

2 Comments

  1. SILVIA ha detto:

    VERAMENTE BUONA, MA OCCHIO: NELLA RICETTA NON DICE DI AGGIUNGERE IL BURRO DI SOIA NELLA PASTA…..

  2. SILVIA ha detto:

    O SERVE SOLO PER IMBURRARE LA TEGLIA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *