Ricette di Natale: albero di Natale al Ribes

Preparazione: 20 minuti + 30 minuti di cottura

Difficoltà:

albero_ribes

Ingredienti per 8 persone:

  • 170 grammi di fecola di patate
  • 80 grammi di fruttosio
  • 4 uova
  • 1 arancia
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 3 cestini di ribes rosso
  • zucchero a velo q.b.
  • margarina q.b.
  • panna montata q.b.

Preparazione:

_Sbatti quattro tuorli d’uovo in una ciotola con la frusta da cucina fino ad ottenere un composto chiaro e schiumoso; unisci sei cucchiai di acqua fredda e mescola con cura. Aggiungi il fruttosio e incorpora la fecola di patate piano piano continuando a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo. Se l’impasto è troppo asciutto versa ancora qualche cucchiaio d’acqua.

_Monta a neve i quattro albumi, aggiungili con delicatezza al composto e unisci la scorza grattugiata dell’arancia e mezza bustina di lievito vanigliato. Mescola delicatamente con un cucchiaio di legno e versa il composto in uno stampo a forma di albero di Natale unto con un velo di margarina.

_Inforna la torta 200° e falla cuocere per 30 minuti circa, poi lasciala raffreddare. Nel frattempo, spremi i l’arancia e sgrana e lava con cura tre cestini di ribes, poi lasciali asciugare su uno strofinaccio.

_Ora tocca alla salsa di ribes: ponili in una padella con il miele d’acacia e il succo di arancia, mescola fino a quando la salsa bollirà, poi spegni il fuoco e lascia raffreddare. In seguito filtra la salsa con un colino. Spolverizza la torta con lo zucchero a velo, guarniscila con qualche rametto di ribes fresco e qualche spruzzata di panna montata; servi la salsa in una ciotola a parte.

Vino consigliato: un vino rosso aromatico e dolce, come l’Oltrepo’ Pavese Sangue di Giuda o uno Spumante Rosso Dolce.

2 Comments

  1. Gigi ha detto:

    Interessante questa ricetta!

  2. […] Cosa non può proprio mancare a Natale? Ma un bell’albero ovviamente! Tirarlo su è una tradizione che tira su anche tutta la famiglia! E allora perché non trasferire anche in cucina questo simbolo di felicità da decorare, guardare e mangiare in famiglia (fonte: Doki Cucina)! […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *